11 Cose che devi assolutamente sapere per mantenere il tuo Patek in perfette condizioni nel tempo

corona-patek-philippe

Esattamente come un’ auto, il Patek Philippe  ha bisogno di un manutenzione periodica per poter rimanere nelle condizioni ottimali di funzionamento.

Ci sono anche degli accorgimenti, dei dettagli quotidiani che probabilmente non sai e che ti aiuteranno a salvaguardare al meglio il tuo Patek.

Nonostante i Patek Phillipe sono orologi robusti, i proprietari sono sempre invitati a indossarli con cura e provare ad evitare qualsiasi tipo di movimento brusco o impatto con superfici dure. Non solo per una questionE estetica, ma anche perché possono essere compromesse le funzioni interne dell’orologio rischiando di comprometterne anche il valore.

Sei pronto? Bene, allora cominciamo.

1) La corona deve sempre essere avvitata o attaccata alla cassa, mai lasciarla aperta.

Non sono rari i casi in cui si va in mare, entra l’acqua e si arruginiscono tutte le meccaniche provocando migliaia di euro di danni, o che dopo un urto la corona si stacchi dall’orologio.

2)  Se il cinturino è in pelle ti consiglio vivamente di rimuovere l’orologio quando vai a dormire.
in questo modo dai al cinturino la possibilità di respirare, essenziale per i materiali naturali.
Potrebbe invecchiare prematuramente con una continua esposizione al sole o immerso in acqua.

Soprattutto in mare tutto ciò che è in pelle va evitato, rischia di marcire e ti potrebbe costare qualche centinaio di euro per poi doverlo sostituire.

3) I bracciali in acciaio dovrebbero essere aggiustati sulla misura del polso per assicurarsi che non si rovinino o logorino.
Non perdere mai le maglie che hai tolto. Sono sempre parte dell’orologio potresti e comprometterne il valore.

4) Se il segnatempo è stato immerso in piscina o in mare dovresti delicatamente lavarlo con acqua tiepida immediatamente dopo, così da togliere qualsiasi sostanza o elemento logorante che può essersi depositato.

5) Il magnetismo può avere effetti negativi e  ridurre la precisione del tuo Patek. Ad esempio lasciarlo vicino ad una sorgente magnetica come una vecchia tv potrebbe farti perdere qualche secondo al mese.

Se ti e’ successo, tranquillo. E’ un effetto temporale e non causa un danno permanente al segnatempo. Per invertire l’effetto basta che il tuo Patek venga smagnetizzato.

6) Mai caricare il tuo segnatempo quando lo tieni al polso. Potresti piegare la corona.

7) Mai settare le funzioni sul tuo orologio quando le lancette sono tra le 10 e le 2 ( giorno o notte ). Potrebbe rovinasi la meccanica: gli ingranaggi sono aperti per cambiare la data e potrebbero “grattarsi”.

La regola da seguire è settare le lancette alle 18e30, impostare le funzioni desiderate e poi l’orario.
Un giorno un mio cliente ha acquistato un Patek Calatrava nuovo ed è tornato la settimana successiva che era già.. Rotto! Non aveva seguito questa regola ( e nemmeno letto le istruzioni ). Morale della favola, l’orologio ha passato mesi in assistenza.

 

mantenere-un-patek

9) Assicurati che l’albero di carica sia avvitato o chiuso completamente. Farai in modo di prevenire infiltrazioni di acqua o sabbia.

10) La maggior parte dei cronografi non sono settati per funzionare 24 ore. Si Rischia l’usura eccessiva degli ingranaggi perché sono realizzati per misurare piccoli intervalli ed eventi, non per uso continuo.

11) Assicurati che il tuo orologio sia revisionato ogni due anni. Funzionerà molto meglio se viene sottoposto ad una periodica manutenzione

Se possiedi un Patek da poco o hai intenzione di acquistarne uno, ogni tanto consulta questa pagina ( o stampala ) per evitare questi errori. Ti salverà da brutte sorprese nel tempo, stress inutile e crisi di coscienza da “se l’avessi saputo prima!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *